Tag: bifobia

Eventi

In occasione della Pride-Week pugliese, che comprenderà una serie di eventi ed incontri culminanti nella parata del 1° luglio a Bari, il comitato Arcigay Barletta-Andria-Trani "Le Mine Vaganti" organizza per GIOVEDÌ 29 giugno, alle ore 18:30, un convegno presso la SALA ROSSA del Castello Svevo di Barletta dal titolo: "Omofobia e Transfobia: Strumenti Interpretativi e Legislativi - Dalla comprensione del fenomeno alla promozione di politiche di tutela ed inclusione sociale".

Nel corso del dibattito, che tratterà tutte le forme di discriminazione quali omofobia, transfobia, lesbofobia, bifobia, etc., e le relative politiche di tutela, interverranno la giornalista e politica Titti de Simone, in qualità di consigliera politica del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, Irene Strazzeri, docente di Sociologia presso l'Università di Foggia, e Alessandro Bellassai, ricercatore e docente di Storia contemporanea presso l'Università di Bologna.

Siete tutte e tutti invitat*. Vi aspettiamo!

Read the rest

Campagne Nazionali

196 le storie monitorate durante gli ultimi 12 mesi. Al via la campagna #maqualegender che tenta di smontare le bufale dei movimenti no-gender

17 maggio 2017 – Nei dodici mesi trascorsi tra il 17 maggio 2016 e oggi,  sono 196 le storie di omotransfobia censite da Arcigay attraverso il monitoraggio dei mass media, e descritte nel report che ogni anno, in occasione della Giornata internazionale contro l’omotransfobia, Arcigay licenzia. “Un numero quasi doppio rispetto a quello dello scorso anno e che merita una riflessione e la ricerca delle opportune chiavi di lettura”, dichiara Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay. Innanzitutto, il report è stato stilato monitorando i quotidiani e i periodici locali e nazionali e i principali siti web di informazione: le storie che riporta sono quindi quelle che hanno superato il filtro della notiziabilità, cioè che sono state innanzitutto denunciate e in secondo luogo ritenute di pubblico interesse dagli operatori dell’informazione. Non si tratta quindi di un censimento esaustivo del fenomeno, semmai di una fotografia che all’interno del fenomeno complessivo dell’omotransfobia pemette di distinguere i contesti e le forme in cui si verifica. E’ insomma un report qualitativo, che entra nel merito del racconto dei fatti e cerca di individuare tratti comuni e tendenze.
 
Proprio per questo il report è stato suddiviso in 6 sezioni: la prima è dedicata all’omofobia istituzionale e ai movimenti omofobi, cioè a tutti i casi in cui parole e azioni d’odio hanno come responsabile un rappresentante istituzionale, luoghi istituzionali, o realtà che tentano di confezionare il discorso d’odio in contenitori “autorevoli” (convegni ad esempio), affinché sia assunto come
Read the rest
Le Mine Vaganti
Right Menu Icon